07
marzo

Regolamento UE: incontro al Ministero per seminari di formazione quadri ANTLO

Dopo la partecipazione alla X Conferenza  Nazionale sui Dispositivi Medici tenutasi lo scorso dicembre che ha visto ANTLO  in veste di relatore nella sessione del "su misura", prosegue, quasi senza soluzione di continuità, l'attività  in ambito normativo dell'Associazione impegnata nella campagna di info/ formazione sul Regolamento UE, approvato lo scorso maggio e da allora in vigore con data di ultima di applicazione Maggio 2020.

A tal riguardo, si è svolto ieri mattina un incontro tra una delegazione ANTLO composta da Mauro Marin e Vito Palmiotti, rispettivamente Presidente Nazionale e Responsabile Nazionale Servizi e Normative e il Direttore Generale  dei dispositivi medici e del servizio farmaceutico del Ministero della Salute, Dott.ssa Marcella Marletta.

La dott.ssa Marletta ha confermato la propria disponibilità a seguire personalmente questo percorso di formazione specifica sul Regolamento UE, attraverso seminari rivolti, in questa prima fase, ai dirigenti ANTLO attraverso due incontri, i cui dettagli sono in fase di organizzazione.

Sarà questo un primo livello di formazione, al quale seguirà un altro che si svolgerà in maniera itinerante sull'intero territorio italiano, con l'obbiettivo di offrire, a quanti lo vorranno, di giungere puntuali all'attuazione del nuovo regolamento adeguatamente preparati.

Durante l'incontro sono stati trattati anche temi relativi alla "difesa dello spazio professionale" con la segnalazione di criticità varie e tentativi di "invasione di campo" da parte di soggetti operanti nel settore non abilitati alla fabbricazione di dispositivi medici su misura in campo odontoiatrico. Su tale tema è stata riscontrata adeguata sensibilità da parte del Ministero e volontà di non lasciare spazio ad azioni che da eccezioni e incidenti di percorso, possono con il tempo, trasformarsi in consuetudini e diventare di fatto “regole” che finirebbero per danneggiare la nostra attività che, al contrario, ha bisogno di una tutela adeguata ed un auspicabile e augurato rilancio.

 

 

le aziende comunicano

editoria

area soci

Registrati
Hai dimenticato la password? Reimpostala