13
aprile

Marin su IAm18: “quando la Storia incontra il Futuro”

International ANTLOmeeting 2018 (IAm18) si tiene venerdì 28 e sabato 29 settembre, presso il Salone delle Fontane, Roma EUR con il tradizionale format che tanto successo ha riscontrato negli ultimi anni e qualche novità. Ne parliamo con il Presidente Mauro Marin.

IAm18 rimane a Roma ma cambia sede, traslocando al Salone delle Fontane all’EUR.

“Trasloco dettato da un motivo per noi altamente simbolico: organizzare il nostro più importante appuntamento nazionale in una sede dagli indubbi significati.

L’EUR con l’organizzazione dell’Esposizione Universale di Roma del 1942  doveva non solo celebrare, secondo i desiderata del regime dell’epoca, i venti anni della marcia su Roma, ma anche la proiezione nel Futuro dell’Italia. L’avvento della guerra ha impedito sia la conclusione dell’intero progetto che la realizzazione ovviamente dell’Esposizione Universale. L’EUR negli anni cinquanta ha però visto, anche con altre opere, la realizzazione di molti impianti ed edifici per le Olimpiadi di Roma del 1960, celebrando così i traguardi raggiunti con la ricostruzione del nostro Paese, proiettandolo nel Futuro, un Paese passato in solo quindici anni dal dramma di una guerra persa alla conquista della democrazia ed ad uno sviluppo socio-economico che lo proiettava, quanto mai prima, verso il Futuro.

D’altro canto ANTLO rappresenta senza alcun dubbio la Storia della cultura odontotecnica che ha contribuito non poco all’aggiornamento professionale e quindi ad indicare il Futuro per la categoria

Da queste considerazioni ed analogie abbiamo quindi tratto lo slogan del nostro appuntamento di settembre:  

“International ANTLOmeeting 2018: quando la Storia incontra il Futuro”.

Il format è rimasto quello che tanto successo ha riscontrato.

“Oltre ai tradizionali tavoli tecnici organizzati dalle più importanti aziende del settore che si terranno nella sessione antimeridiana di venerdì 28 settembre, abbiamo il Congresso Tecnico-Scientifico che si apre nel pomeriggio dello stesso venerdì per concludersi il successivo sabato 29 settembre, quando in contemporanea si terranno i Congressi di rimovibile e di tecnica ortodontica. Nelle due giornate si svolgerà ovviamente anche la mostra merceologica”

E per quanto riguarda i principali relatori?

“Offriamo un parterre di relatori nei tre diversi appuntamenti congressuali di tutto rispetto. Al Congresso Tecnico Scientifico abbiamo il coreano Park Chul Han, Attilio Sommella, Max Bosshart, Franco Fares, Evandro Marullo, il dottor Gaetano Calesini, Alberto Battistelli che relazionerà insieme al dottor Dario Severino.

Al Congresso OrthoANTLO, organizzato quest’anno in collaborazione con l' AIOI, Academia Internacional de Odontologia Integral, avremo le relazioni della portoghese dott.ssa Carina Esperancina, di Fabio Fantozzi insieme al dott. Giuseppe Perinetti, di Stefano Lumetta insieme al dott. Antonio Di Benedetto, di Pietro Chiechi insieme al dott. Edoardo Zaffuto.

Al Congresso SchelANTLO avremo le relazioni di Vincenzo Chiozzi, di Renato Rossi e di Claudio Vittoni.

Piace quindi sottolineare il ritorno ad un Congresso ANTLO di amici e colleghi quali Alberto Battistelli, Franco Fares e Claudio Vittoni.

Cosa prevede lo spazio sindacale?

“Si terrà una tavola rotonda sul principale problema che riguarda la nostra categoria: la difesa dello spazio professionale. Siamo in attesa della conferma della presenza della dott.ssa Marletta, mentre hanno già confermato la partecipazione il Presidente CAO, dott. Iandolo e il Presidente UNIDI, dott.ssa Pamich che insieme al sottoscritto daranno vita ad un confronto quanto mai importante, in uno spirito di condivisione degli obiettivi posti mai realizzato prima. Sono gli stessi soggetti che hanno dato vita ad un “tavolo”  proprio sui temi della tutela della salute del paziente ed a difesa dello spazio professionale degli odontotecnici italiani aggredito da un lato da possibili e mal controllate importazioni di dispositivi extra-comunitari e da un non regolamentato uso delle innovazioni tecnologiche. Sono temi che in gran parte sono stati trattati in passato dal compianto Dino Malfi, per cui abbiamo deciso di dedicargli questa tavola rotonda che verrà inserita nel programma come “Memorial Dino Malfi”, un doveroso ricordo a chi tanto si è speso per la categoria.”

Come di consueto ci sarà anche lo spazio conviviale.

“Certamente. Stiamo definendo gli ultimi dettagli per la cena ufficiale del venerdì ma stiamo definendo i dettagli anche di una “sorpresa” per i partecipanti che vorranno approfittarne”

Di cosa si tratta?

“Stiamo organizzando con una Associazione culturale nel pomeriggio di venerdì – tra la fine dei lavori congressuali e l’inizio della cena ufficiale – un tour con pullmann e una guida conferenziere per visitare e conoscere i siti più famosi dell’EUR: dal Palazzo dei Congressi a quello della Civiltà Italiana; dalla Nuvola di Fuksas alla Basilica dei SS Pietro e Paolo; dal Palazzo dello Sport al Fungo, al distretto museale, al Parco del laghetto, attraversando più volte quella che doveva chiamarsi la Via Imperiale diventata dopo la guerra Via Cristoforo Colombo. Un tour di circa un’ora e mezza preceduto da una breve illustrazione storica dell’EUR. Vorremmo cioè far conoscere a quanti interessati un pezzo importante della storia architettonica ed urbanistica di Roma che sotto il nome di “razionalismo funzionale” seppe adattare gli stilemi classici alle esigenze moderne delle destinazioni d’uso degli edifici e dei luoghi, informando a livello internazionale lo sviluppo dell’architettura e dell’urbanistica.

Altra considerazione che non a caso ci riconduce al nostro slogan. “IAm18: quando la Storia incontra il Futuro”.

Come al solito, una due giorni pieni di eventi.

“Un grande impegno organizzativo che, come al solito ne siamo certi, sarà ripagato da un bel successo di partecipazione e di gradimento.”

le aziende comunicano

editoria

area soci

Registrati
Hai dimenticato la password? Reimpostala