23
ottobre

Dino Malfi, Referente ANTLO per le normative ci ha lasciato all’improvviso stanotte

All’improvviso stanotte, è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari, dei suoi amici e colleghi di lavoro Dino Malfi, Referente ANTLO per le normative.

Dino era nato a Messina l’8 luglio 1950, primo di sette figli. Aveva poi trascorso la sua infanzia e giovinezza a Cosenza per approdare a 18 anni a Bologna per motivi di studio. In questa città aveva contemporaneamente iniziato a lavorare in diversi settori sino a entrare, in qualità di funzionario, nella CNA Bologna specializzandosi nel settore delle normative, in particolare quelle europee. Ha ricoprendo diversi incarichi a livello regionale e nazionale, facendo parte di alcuni gruppi di lavoro e commissioni a livello nazionale e europeo, da ultimo NORMAPME l’Ente di normazione della UEAPME, la Confederazione Europea delle piccole e medie imprese.

Per molti anni ha ricoperto – tra l’altro – incarichi provinciali, regionali e nazionali nello SNO, l’Associazione degli odontotecnici CNA, per la quale ha curato in particolare gli aspetti normativi, soprattutto in relazione alle Direttive UE 93/42 e successivamente 47/07 sui dispositivi medici, diventando in tale campo il più grande esperto italiano ed uno dei più grandi a livello europeo ed uno dei più autorevoli interlocutori del Ministero della salute.

Concluso, con la pensione, il suo rapporto con CNA, ha svolto per un breve periodo di tempo funzioni di consulente per le normative con CIO-Confesercenti, per poi accettare di diventare, nella seconda metà del 2013, Referente ANTLO per le normative, incarico con il quale ha seguito l’evoluzione del nuovo Regolamento UE sui dispositivi medici entrato in vigore, dopo un travagliato iter di approvazione, la scorsa primavera.

E proprio sul nuovo Regolamento UE, Dino Malfi aveva cominciato da qualche mese un tour di info/formazione con varie iniziative a livello regionale, ultima delle quali in Veneto, mentre per IAm2017 aveva organizzato venerdì 22 settembre, un interessantissima Conferenza con la dott.ssa Marletta, Direttore Generale per i dispositivi medici del Ministero della salute, suo principale interlocutore per oltre 20 anni.

“La notizia dell’improvvisa scomparsa di Dino – ha dichiarato il Presidente Mauro Marin – ci ha letteralmente lasciato basiti e sconvolti. Dino era impegnato in un fittissimo calendario di iniziative a livello regionale, iniziative cui – insieme a noi – si apprestava a fare fronte con l’entusiasmo di aver visto accolte nel nuovo Regolamento UE molte disposizioni a vantaggio degli odontotecnici, disposizioni che lui insieme a noi avevamo negli ultimi anni perseguito con estrema tenacia e con la sua notoria autorevolezza, come dimostrato anche nella recente Conferenza in IAm2017 con la dott.ssa Marletta”.

Dino lascia ai suoi tre figlioli, alla sua compagna che si apprestava a sposare fra qualche giorno, a tutti noi ma anche a tutta la categoria – conclude il Presidente Mauro Marin – un vuoto incolmabile. Cercheremo con tutte le nostre forze, di ridurre almeno in parte questo vuoto.”

 

 

le aziende comunicano

editoria

area soci

Registrati
Hai dimenticato la password? Reimpostala