27
febbraio

ANTLO Sicilia: posti in piedi per una bella giornata associativa

 

Il programma dell’evento organizzato da ANTLO Sicilia sabato 24 febbraio all’Hotel Ibis Styles di Palermo era certamente di livello, con due relatori del calibro di Gaetano Bonifacio e di Enrico Ferrarelli e la presenza, oltre ovviamente del Presidente ANTLO Sicilia, Antonino Lombardo, del Presidente Nazionale Mauro Marin.

 

Ma le novanta poltroncine previste non sono bastate ad ospitare tutti i partecipanti, molti dei quali sono rimasti in piedi per tutta la durata dell’evento, tutti prestando attenzione e attiva partecipazione a quanto veniva illustrato dai relatori, riempiendo così di malcelato orgoglio e meritata soddisfazione l’intero Direttivo ANTLO Sicilia ed in particolare il Presidente Antonino Lombardo.

 

Unico neo di una bella giornata associativa, l’assenza di Enrico Ferrarelli che non ha potuto partecipare all’evento per un improvvisa indisposizione che lo ha costretto ad accertamenti alla vigilia che però hanno escluso complicazioni.

 

Gaetano Bonifacio ha relazionato, da par suo,  sul “Flusso digitale studio-laboratorio tramite impronta ottica, tecnologia e gestione scansioni” raccogliendo – e non poteva essere altrimenti - l’attenzione generale e il gradimento dei presenti, mentre il Presidente ANTLO Sicilia, Antonino Lombardo, ha aperto i lavori della giornata che a Palermo ha confermato la validità del binomio “cultura & sindacale”, validamente sottolineato - per questo secondo aspetto - dall’intervento del Presidente Nazionale, Mauro Marin che ha ripercorso i capitoli dell’attività dell’Associazione, dal nuovo Regolamento UE sui dispositivi medici al DDL Lorenzin, dalla difesa dello spazio professionale al profilo.

 

L’interessante dibattito seguito all’intervento del Presidente Marin, continuato peraltro anche dopo la conclusione della giornata con le domande e le richieste di chiarimenti e informazioni dei partecipanti, hanno dimostrato plasticamente che il successo di un evento è la risultante di diverse fattori: l’impegno dei gruppi dirigenti territoriali, il riconosciuto livello dei relatori e dei temi nel culturale, la complessiva attività nazionale dell’Associazione a tutela dell’intera categoria.

 

Tanta e tale è stata la soddisfazione dell’intero gruppo dirigente siciliano che a breve si ripeterà a Catania, dove il Presidente Marin ha promesso di non far mancare la sua presenza, il format che tanto successo ha riscosso a Palermo.

le aziende comunicano

editoria

area soci

Registrati
Hai dimenticato la password? Reimpostala