06
febbraio

ANTLO Nord Ovest: Alternanza scuola lavoro, una grande opportunità

Con la legge del 13 luglio 2015 il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dispone la piena attuazione dell’Alternanza Scuola Lavoro. 

La scuola secondaria di secondo grado apre le porte al mondo del lavoro e si proietta in un percorso pedagogico dove le aziende divengono una parte essenziale della formazione degli studenti.

La collaborazione con le imprese è il punto di partenza per soddisfare l’esigenza formativa primaria da cui si sviluppano le sinergie di un complesso progetto atto a migliorare e completare la crescita della scuola e la formazione degli studenti.  L’alternanza scuola lavoro è uno strumento che offre l’opportunità di apprendere, mediante esperienze didattiche in ambienti lavorativi, fondamentali competenze umane e professionali. Come afferma il testo di legge essa “rappresenta una metodologia didattica per attuare modalità di apprendimento flessibili ed equivalenti sotto il profilo culturale ed educativo, rispetto agli esiti dei percorsi curricolari che colleghino la formazione in aula con l’esperienza pratica, arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l’acquisizione di competenze spendibili anche nel mercato del lavoro”.

Per anni abbiamo affermato che la scuola sia sempre stata molto distante dalle esigenze del mondo del lavoro. A dire di molti, essa rappresentava un mondo autoreferenziale e non adeguato a formare delle figure professionali che fossero compatibili con le richieste del mercato. Il valore che offre l’Alternanza Scuola Lavoro ai giovani studenti e il significato dei suoi percorsi formativi co-progettati favoriscono la caduta di quelle barriere reali e culturali del passato che, per molti anni, non hanno favorito un dialogo adeguato tra il sistema scolastico e le esigenze professionali delle imprese.

Afferma ancora il legislatore:  “ L’alternanza scuola lavoro deve, pertanto, connotarsi di una forte dimensione innovativa, per assicurare ai giovani, oltre alle conoscenze di base, anche l’acquisizione di maggiori competenze per l’occupabilità e l’auto-imprenditorialità”.

Le sinergie che si possono creare tra imprese e scuola migliorano lo scambio di risorse, l’informazione e la conoscenza reciproca. Ne traggono vantaggio tutte le figure coinvolte: la scuola che vede arricchirsi la sua offerta formativa, gli studenti, a cui è data la possibilità di acquisire un Know how importante e spendibile nel loro futuro professionale e le aziende, incluse nel processo valutativo durante il tempo dell’alternanza e con la possibilità di conoscere e gestire nuove risorse umane e contribuire a formare il capitale umano necessario per un più ampio sviluppo del mercato.

L’istituto per odontotecnici “G.Plana” di Torino nell’ anno scolastico 2016/2017 ha attivato un rapporto di cooperazione e co-progettazione di circa 110 percorsi individuali di alternanza scuola lavoro con aziende e laboratori odontotecnici di Torino e provincia , circa 30 percorsi collettivi, incontri e conferenze con aziende e professionisti del settore,  dieci attività laboratoriali a scuola per un complessivo di 300 ore.

A tal proposito un doveroso e sentito ringraziamento va ad  ANTLO ed al rappresentante scuola  Sig. Marco Chiappino per la fattiva collaborazione, tutti i laboratori odontotecnici che si sono adoperati in questi percorsi formativi e le aziende come  Dentaltorino, Nobil-Metal, Major, Manfredi,  Newellpharma,  Rhein 83, Deflex, Amos- AFG, Stamperia Alicese ( settore terziario ).

 Ci auguriamo che insieme si possa sempre crescere nella collaborazione e nella cooperazione per contribuire alla formazione dei nostri figli e delle nuove generazioni.

Domenico Salussolia

(Referente Alternanza scuola lavoro – Odontotecnici

Istituto “ G.Plana” Torino)

le aziende comunicano

editoria

area soci

Registrati
Hai dimenticato la password? Reimpostala